Cosa provoca il mal di denti: L’ascesso dentale

Cosa provoca il mal di denti: L'ascesso dentale
Cosa provoca il mal di denti: L’ascesso dentale

In un post precedente (Cosa provoca il mal di denti) abbiamo individuato varie cause che possono scatenare il mal di denti.

Scopriamo insieme l’ascesso dentale. https://it.wikipedia.org/wiki/Ascesso_alveolare

Definizione: 

L’ascesso dentale è una infiammazione purulenta, che si manifesta con un accumulo di pus localizzato solitamente nelle gengive o nell’osso mandibolare intorno alle radici di un dente malato.
Normalmente molto doloroso, è causato soprattutto da infezioni batteriche. 

L’ascesso dentale può essere di tre tipi diversi, identificati dalla posizione da cui ha origine:

  • Parodontale se è provocato da un’infezione del parodonto, cioè di quella ragnatela che mantiene in posizione e dà sostegno al dente, formato da gengiva, osso alveolare di sostegno e altri elementi.
    Tipico dei pazienti affetti da parodontite (piorrea).
  • Periapicale (pulpite complicata) se l’infezione nasce all’interno della polpa del dente come effetto di una grave carie. 
  • Gengivale se si sviluppa direttamente nella gengiva a causa di processi infettivi.
    L’ascesso gengivale può essere la conseguenza di un ascesso dentale periapicale.

Sintomi:

La conseguenza visibile di un ascesso dentale è l’evidente gonfiore del volto, dolente e sensibile al contatto, accompagnato da alitosi e difficoltà della deglutizione.

Il sintomo principale dell’ascesso dentale è sempre il dolore ai denti, normalmente pungente, intenso e continuo, che rende difficile e dolorosa la masticazione.
Il dolore comunemente si accentua stringendo la bocca, ma nel mal di denti conseguenza di un ascesso dentale, il dolore aumenta anche accarezzando il dente con la punta della lingua.
Oltre al dolore, come dicevamo all’inizio del paragrafo, ci sono altri sintomi:

  • Gengive gonfie e arrossate
  • Linfonodi del collo ingrossati e dolenti
  • Alitosi 
  • Ipersensibilità dentinale: il dolore ai denti può essere accentuato dall’assunzione di alimenti o bevande fredde, ma anche calde 
  • Febbre 
  • Malessere generale

Complicazioni:

È chiaro che un ascesso dentale necessiti di una cura appropriata, da iniziare prima che i sintomi peggiorino, anche per porre fine a tutti i disturbi che provoca, vedi dolori, gonfiori, alitosi ecc. ma soprattutto per evitare che l’infezione vada avanti e provochi danni maggiori.

  • L’ascesso dentale può arrivare a rompersi spontaneamente, oppure per pressione, alcune volte dal semplice contatto con la lingua.
    Il risultato è che il dolore temporaneamente si attenua, ma il problema rimane, perché il pus entra direttamente nella cavità orale, per cui è indispensabile una cura antibiotica per bloccare definitivamente l’infezione.
  • Nel caso dell’ascesso periapicale che non scoppi autonomamente o per pressione, se non viene curato, la conseguenza è che la quantità di pus tende progressivamente ad aumentare fino a che la cavità contenente l’ascesso si dilata così tanto da formare una fistola o una ciste.
    Un risultato di questo può essere che l’infezione si diffonde ancora di più, fino ad invadere alcune zone del collo e della testa.
  • Conseguenze ancora più gravi si possono avere quando l’ascesso dentale colpisce soggetti diabetici, oppure pazienti ai quali è stata tolta la milza, ai malati di cancro sottoposti a cure chemioterapiche.
    In questi casi la mancata cura, può portare al rischio di complicazioni importanti.
    Nei casi al limite, un ascesso dentale non trattato può causare anche il decesso a causa di setticemia.

Cause:

Molte sono le cause che possono portare alla comparsa di ascessi dentali, pensiamo infatti che solitamente la bocca e il cavo orale sono pieni di batteri.
La nostra bocca è infatti la casa di circa 700 specie diverse di batteri, non tutti i batteri sono cattivi, ma ce ne sono alcuni che aiutano a formare quella pellicola adesiva che troviamo sui denti, chiamati placca.
Il segreto è mantenere un buon equilibrio fra i due tipi di batteri per mezzo di una igiene orale regolare, altrimenti gli acidi prodotti dai batteri che producono la placca, oltre che danneggiare i denti e le gengive, causano la comparsa di carie e malattie gengivali.

Quali sono le condizioni che possono predisporre la bocca e i denti alla comparsa di un ascesso dentale?

Questo elenco è solamente una traccia delle cause maggiori:

  • La placca, che può accumularsi più facilmente sui denti se non facciamo una regolare igiene orale. 
  • L’alcoolismo.
  • Il fumo.
  • Il reflusso gastroesofageo.
  • La cattiva prevenzione senza regolari visite di controllo e pulizie dentali professionali.
  • Un consumo elevato di cibo e bevande dolci.
  • Altra causa può derivare da vecchi problemi ai denti, anche da interventi chirurgici non perfettamente riusciti. In questi casi le parti del dente e delle gengive danneggiate possono rappresentare una porta d’ingresso per i batteri.
  • Esistono poi le cause legate al sistema immunitario indebolito da malattie tipo la sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS), le cardiopatie, il diabete, o trattamenti con cortisone o chemioterapie. 
  • Tutte le cause che provocano secchezza delle fauci

Cura e trattamenti:

Purtroppo le uniche cure per un ascesso dentale sono formate da un antibiotico e da un antidolorifico, che vanno sempre prescritti dal medico o dal dentista, dopo l’opportuna visita di controllo.

Esistono però una serie di consigli su come comportarsi in caso di ascesso dentale:

  • Risciacquare la bocca con acqua tiepida e sale può aiutare a calmare il dolore.
  • Usare acqua tiepida per lavarsi i denti, evitando quella calda o fredda che causerebbe più dolore.
  • Applicare del ghiaccio, avvolto in un panno, sulla zona dell’ascesso farà calmare il dolore.
  • Evitare cibi molto caldi o freddi.
  • Evitare l’attività fisica intensa perché potrebbe causare pulsazioni e relative fitte di dolore in presenza di un ascesso dentale.

Cure naturali per gli ascessi dentali:

Nel caso di ascessi dentali, i rimedi naturali raramente sono efficaci.

Comunque, in attesa che gli antibiotici e gli antidolorifici facciano il proprio effetto, alcuni prodotti naturali possono allentare temporaneamente il mal di denti provocato dall’ascesso e aiutare la disinfezione della zona.

  • L’olio essenziale dei Chiodi di garofano, opportunamente diluito, applicato direttamente sul dente o sulla gengiva che provoca l’ascesso, allevia in maniera piuttosto efficace il dolore. Fate attenzione, perché questo rimedio NON agisce in alcun modo sulla causa dell’ascesso.
  • La tintura madre di Propoli (la propoli è una sostanza resinosa che le api raccolgono dalle gemme e dalla corteccia delle piante) da applicare direttamente sul dente colpito dall’ascesso, ha proprietà disinfettanti, antibatteriche, antinfiammatorie e cicatrizzanti.
  • Il gel di Aloe vera da applicare sulle gengive del dente colpito da ascesso, aiuta a sfiammare ed attenuare la sensazione di bruciore.
  • Per rimediare invece all’alitosi provocata dall’ascesso dentale, potete fare uso di altri oli essenziali ad azione disinfettante quali:
    • Salvia 
    • Menta 
    • Citronella 

Prevenzione:

La prevenzione ed il controllo sono in realtà l’unica vera arma che possiamo utilizzare per evitare il rischio di un ascesso dentale.

Elenchiamo i nostri consigli di prevenzione per l’ascesso dentale:

  • Lavare accuratamente i denti, per almeno tre volte al giorno con dentifricio e spazzolino. 
  • Utilizzare il filo interdentale almeno una volta al giorno.
  • Utilizzare lo scovolino per prevenire la formazione di placca e tartaro tra dente e dente. 
  • Pulire anche la lingua per eliminare così anche gli eventuali batteri nascosti.
  • Se non potete fare uso di spazzolino e dentifricio, è importante almeno sciacquare la bocca con abbondante acqua di rubinetto, a temperatura ambiente, per rimuovere tutti i residui di cibo tra i denti.
  • Ogni sei mesi sottoporsi a visita di controllo e fare una seduta di igiene dentale professionale per rimuovere placca e tartaro.

Info e contatti

Per maggiori info, o per prendere un appuntamento, chiamateci allo 0571 993221 dal lunedì al venerdì.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. SE NON SI ACCETTA, POTRESTI NON VISUALIZZARE CORRETTAMENTE IL SITO WEB [cookie-control] maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi