Giovanni-Fazi---Bruxismo-notturno-e-diurno

Bruxismo notturno e diurno

Sicuramente hai gia sentito parlare del bruxismo, il fatto di digrignare i denti..

Questo viene inteso come gesto involontario diurno o notturno. Da un report stipulato dall’Accademia Odontoiatria Protesica, sembra che il 12% della popolazione in tutto l’occidente, soffra di bruxismo, notturno o diurno. Ovviamente questa è una media, ma da città a città può anche aumentare.

 

Ma cos’è il bruxismo?

Il bruxismo, non è altro che lo sfregamento violento associato ad una forte pressione dei denti e può avvenire sia di notte che di giorno. Ovviamente se accade nelle ore notturne è del tutto involontario e non può essere controllato, mentre se accade nelle ore diurne, nonostante rimanga involontario, è possibile accorgersene e all”occorrenza porvi rimedio.

Quali sono le cause del bruxismo

Non se ne conoscono le cause effettive ma il bruxismo può essere portato anche da questi fattori:

  • Alterazione del sistema neurologico
  • Assunzione di Farmaci pesanti
  • Assunzione di Droghe
  • Assunzione di Alcool
  • Assunzione di caffè
  • Fumo
  • Disturbi del sonno
  • Ansia
  • Stress
  • Depressione

Sicuramente la vita frenetica che viviamo ogni giorno non aiuta alla causa, anzi, ne aumenta notevolmente il carico, soprattutto nei bambini, in cui si riscontrano sempre più casi di bruxismo.

Bruxismo notturno

Una cosa che molte persone non sanno è che il bruxismo si manifesta anche senza il classico rumore (digrignamento), e molte persone nemmeno se ne accorgono, ma i segni che il bruxismo lascia, sono inequivocabili. Quindi una visita dal dentista frequente è d’obbligo per la tua salute generale e la salute della tua bocca.

Quali sono i segni che può lasciare il bruxismo?

i sintomi del bruxismo, possono essere svariati ma principalmente si può accusare di dolori mandibolari dovuti alla fatica muscolare e ossea dalla pressione notturna, limature dei denti dovute allo sfregamento intenso con conseguente perdita di smalto che può portare a carie indesiderate e in casi più gravi e patologici di bruxismo notturno anche danneggiamento dell’osso alveolare o addirittura uno scollamento delle gengive.

La terapia

Bite dentale - bruxismo - digrignare i denti

 

Al momento non esiste una terapia specifica, ma per proteggere di notte i denti dall’erosione vengono utilizzati i BITE DENTALI che possono essere duri o morbidi a seconda delle necessità. Proteggono i denti e lo smalto dall’abrasione e, fatti fare appositamente da un dentista, possono facilitare un allineamento delle arcate.

 

Per sfortuna, solo in una piccolissima % dei casi, il bruxismo va a svanire del tutto con il passare degli anni ma i danni che ha creato rimangono purtroppo.. uno fra tutti è il mal di testa, di cui parliamo in questo articolo

 

 

 

Per ogni ulteriore informazione, sul bruxismo e sui Bite Dentali, contattateci allo 0571 993221 o usando il modulo di contatto in fondo alla pagina.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. SE NON SI ACCETTA, POTRESTI NON VISUALIZZARE CORRETTAMENTE IL SITO WEB [cookie-control] maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi